TESTA AUTOMATICA DI FRESATURA serie T30

TESTA AUTOMATICA DI FRESATURA

CARATTERISTICHE TECNICHE

La testa ad orientamento automatico T30, estremamente compatta, potente e veloce, è il punto di forza delle nuove fresalesatrici TIGER. I due semicorpi che la compongono sono costruiti in ghisa Meehanite EN-GJL-300 completamente lavorati in ambiente climatizzato, con macchine di alta precisione, al fine di ottenere tolleranze molto ristrette. Le coppie coniche epicicloidali, con dentatura Klingerlberg, sono realizzate in acciaio legato e temperate per raggiungere una durezza 60-62 HRc. Il profilo del dente viene rettificato per assicurare una maggiore silenziosità di rotazione. Per l’indexaggio del corpo anteriore e posteriore vengono utilizzate corone con dentatura Hirth, temperate e rettificate, abbinate ad un sistema di bloccaggio di tipo idromeccanico. La testa di fresatura TIGER T30 viene lubrificata con un particolare sistema a ricircolo d’olio: un’apposita pompa preleva l’olio dal serbatoio, lo raffredda attraverso l’unità frigorifera e lo invia all’interno della testa nella quale un apposito circuito lo distribuisce, nelle quantità necessarie, in tutte le parti in movimento in modo automatico e continuo. Non è quindi richiesta nessuna manutenzione. Tutte le parti in rotazione sono costantemente e continuamente lubrificate ad olio e questo garantisce minore attrito, minore usura, maggiore durata e precisione nel tempo.
TESTA AUTOMATICA DI FRESATURA
Grazie all’originale sistema a “carter secco”, l’olio non si sedimenta e non si deposita mai nella testa e il carter di contenimento della linea mandrino rimane a secco. Infatti, per mezzo di una speciale pompa a più stadi, l’olio caldo viene immediatamente aspirato e sostituito con olio refrigerato. In questo modo il calore generato durante la rotazione viene dissipato immediatamente, grazie a questo sofisticato sistema di circolazione d’ olio raffreddato da una potente centrale frigorifera. Per consentire una perfetta stabilizzazione termica di funzionamento, la quantità di olio refrigerato che viene immessa nella testa e nel cambio gamma varia a seconda della velocità di rotazione del mandrino. Due sonde posizionate sullo slittone, per il rilevamento delle derive termiche in correlazione alla temperatura ambientale, sono ulteriore garanzia di una perfetta stabilizzazione generale e di un’ elevata precisione nel posizionamento e nella ripetibilità.
TESTA AUTOMATICA DI FRESATURA